AVETRANA

Avetrana l'ombelico del Salento

Avetrana è un accogliente cittadina il cui territorio era un tempo parte integrante di un vasto comprensorio denominato “foresta oritana”, del quale oggi restano il Bosco di San Martino e quello di Modunato.

La città, definita l'ombelico del Salento per la posizione che riveste in quanto posta al confine delle Province di Taranto, Brindisi e Lecce, sarebbe sorta intorno al IX secolo d.c. dalla fusione di popolazioni insediate nei casali vicini completamente distrutti durante le scorrerie saracene.

Il paese risulta avere origini relativamente recenti a differenza delle sue zone limitrofe nelle quali sono stati rinvenuti alcuni interessanti siti archeologici, quali le grotte poste sulle sponde di San Martino e la grotta di Villanova – Specchia Rascina, che attestano l'esistenza di presidi umani fin dal V-VI millennio a.C.

Nell'arco del tempo si sono succeduti diversi eventi storici che hanno lasciato il segno attraverso l'edificazione di alcuni dei principali monumenti del paese tra i quali meritano di essere menzionati:

- la Chiesa matrice di San Giovanni Battista, in stile barocco, caratterizzata da una peculiare struttura architettonica;

- il Castello di Avetrana, complesso fortificato di Avetrana conosciuto come il "Torrione"che si contraddistingue per la sua Torre quadrata, risalente alla fine del XIV sec e caratterizzato da particolari architettonici decorativi d'arte normanna;

- il Palazzo Imperiali, un tempo residenza del Principe di Francavilla e oggetto di ristrutturazione nel 1693;

- il Palazzo Torricelli la cui struttura è il risultato di varie costruzioni assemblate ed edificate in epoche diverse, presumibilmente sempre nel corso del XVII secolo;

Nella zona limistrofa, fuori dal centro cittadino, merita di essere visitato il Castello di Mudonato, le cui prime tracce risalgono al 1275 quando venne devoluto alla Corona Regia per poi passare in mano ad una serie di feudatari, attualmente struttura ricettiva.

Avetrana risulta essere il luogo ideale per chi vuole vivere appieno le tradizioni locali dal momento che sono innumerevoli gli eventi quali sagre, fiere, concerti, che animano la stagione estiva consentedo ai turisti di scoprire le peculiarità di questa accogliente terra.

Da segnare in calendario da Aprile a Ottobre la programmazione di sagre e feste patronali nel Salento, dove sarà possibile ballare la pizzica, il tipico ballo tradizionale provocato dal morso della taranta. Inoltre, la sua posizione strategica permette di raggiungere, percorrendo pochissimi chilometri località turistiche di rinomata fama, quali:

Nel raggio di pochi chilometri è possibile godere di diversi passatempo e attività: bowling, passeggiate a cavallo sulla spiaggia, go kart, pesca, immersioni subacquee, snorkeling, scuola sub e surf, escursioni in generale, passeggiate in barca, discoteche per i più giovani ed anche per le famiglie.

Si possono affittare per villeggiatura le nostre Case Vacanza nel Salento con un minimo di due notti nei mesi di Aprile, Maggio, Giugno, Settembre e Ottobre, invece per i mesi di Luglio e Agosto affittiamo settimanalmente da Sabato a Sabato.

Inoltre contattando la nostra agenzia è possibile affittare Appartamenti, Case al Mare e con accesso diretto in Spiaggia, ville con piscina e giardino, ville in campagna, nell'entroterra e in paese, con interessanti offerte sia in Prenota Prima sia in Last Minute. Alcune Case Vacanze sono attrezzate per i disabili. Quasi tutte le soluzioni hanno aria condizionata e zanzariere e possono accogliere animali domestici.