08
Ago-2017

Festival nel cuore del Salento

11 Agosto 2017 a Gallipoli, si tiene Gusto Dopa al Sole è un Festival che si svolge al Parco Gondar come ogni anno nei giorni e nel luogo più “caldi” dell’estate musicale italiana: il Salento d’agosto! Di fatto praticamente quasi ogni anno il Gusto Dopa al Sole sono nella metà di agosto.

Festival Gusto Dopa al Sole è uno dei più importanti festival “urban” d’Italia, con una identità artistica fortemente colorata di reggae ma ugualmente devota all’hip hop e soprattutto aperta alle mille derivazioni che queste musica black ha ispirato in tutto il mondo.

Con le sue tante edizioni alle spalle, Gusto Dopa al Sole fa parte della storia di queste musiche in Italia. La storia di una cultura di strada, che oggi riesce ad esprimere un grande evento musicale di livello internazionale, nel sud, nella “Giamaica d’Italia” come viene definito il Salento dai media. Per i biglietti e per qualsiasi tipo di informazioni sui programmi basta consultare la pagina.

Gallipoli deve però assolutamente essere vista per intera, qui nel XVII secolo si diffuse nella città ionica il Barocco, elemento che ancora oggi rende città come Gallipoli e Lecce, una delle più fantastiche d’Italia. Ancora oggi infatti è testimoniato dalla presenza di numerosi edifici religiosi e civili presenti.

ostuni Sagra Vecchi Tempi-2

Caratteri fondamentali di questo movimento furono le decorazioni floreali e angeliche esagerate, stravaganti ed eccessive. Gallipoli, insieme ad altre città salentine, per l’importanza degli edifici e le architetture religiose dell’epoca barocca, il cosiddetto Barocco leccese, è stata inserita nella “Tentative Lists” dell’Unesco in attesa di eventuale riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità, ecco perché tutti coloro che passano per lì si innamorano perdutamente del luogo.

Il bello di questa città è che può essere goduta a pieno, semplicemente passeggiando per le sue strade. Notando ad esempio i dettagli come i balconi colorati di Palazzo De Tomasi nella città vecchia o la Fontana greca che si ritiene essere la più antica fontana d’Italia in quanto fu costruita intorno al III secolo a.C.

Il Castello angioino, circondato quasi completamente dal mare, sorse nel XIII secolo in epoca bizantina. Subì radicali modifiche e rifacimenti in periodo angioino e aragonese quando fu costruito un recinto a pianta poligonale fortificato da torri cilindriche. Ma anche le sue particolari mura, le stradine bianche, ogni dettaglio aiuta a staccare a pieno dal caos cittadino a cui durante tutto l’anno si deve sottostare.

Le tradizioni e il folclore locale sono altri elementi tipici da non trascurare. Molto sentiti a Gallipoli sono i riti della Settimana Santa, tra i quali il Venerdì precedente la Domenica delle Palme, con la processione del simulacro dell’Addolorata.

0

 "Mi piace" / 0 Commenti
Condividi questo articolo:

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec